Le prestazioni della Federazione

Le prestazioni offerte e profuse dalla Federazione devono essere eque e paritetiche, professionali, di un alto livello qualitativo, conformi alle direttive emanate dalla CSP, in linea con il quadro legislativo concernente i pompieri e, soprattutto, soddisfare pienamente le aspettative dei suoi affiliati.
 
Cosa offre la Federazione nell’ambito dei compiti di legge:
 
a) dell’organizzazione
La FCTCP collabora con i corpi pompieri ad essa affiliati e li sostiene affinché la loro organizzazione interna (materiale, mezzi, equipaggiamento, formazione, allarme, ecc.) e la loro organizzazione territoriale siano al passo con i tempi e mantengano a livello elevato la prontezza d’intervento.
 
b) dell’amministrazione
La FCTCP, tramite il suo segretariato, gestisce tutta l’amministrazione che gli compete. Collabora altresì con i corpi pompieri affiliati proponendo l’applicazione e l’utilizzo di sistemi e mezzi informatici che facilitino e unifichino la gestione amministrativa.
 
c) della formazione
La FCTCP, nel rispetto delle “Direttive permanenti per la formazione dei pompieri ticinesi”, eroga le seguenti prestazioni:
  • pianificazione, organizzazione, conduzione, controllo e indennizzo di tutti i corsi d’istruzione, di formazione e di aggiornamento regionali e cantonali;
  • controllo e indennizzo di tutti i corsi d’istruzione, di formazione e di aggiornamento interni;
  • iscrizioni e indennizzo per la partecipazione a corsi d’istruzione, di formazione e di aggiornamento organizzati a livello cantonale, nazionale e internazionale;
  • gestione di una banca dati di tutti i pompieri attivi (libretto di servizio “elettronico”);
  • pianificazione e gestione degli istruttori cantonali e degli istruttori riconosciuti dalla Coordinazione svizzera dei pompieri (CSP);
  • sorveglia la qualità dell’istruzione.
 
d) della tecnica
Nell’ambito della dotazione cantonale, con l’eccezione dei corpi pompieri cat. D aziendali, la FCTCP:
  • definisce lo standard dell’equipaggiamento necessario ai corpi pompieri per svolgere i compiti di legge assegnati. Tale standard deve essere approvato dai dipartimenti competenti;
  • nel merito si occupa della pianificazione della fornitura, della sostituzione, della manutenzione ordinaria e straordinaria e dell’aggiornamento di tale equipaggiamento.
  • Gestisce tali progetti e cura i contatti tecnici con le ditte fornitrici di mezzi e di materiale e controlla il loro operato e la loro assistenza post vendita;
  • tiene una banca dati di tutti i veicoli e di tutte le attrezzature in dotazione ai corpi pompieri e gestisce i vari scadenzari riguardanti revisioni, aggiornamenti e sostituzioni;
  • prepara, entro la fine di ogni anno, un rendiconto sullo stato globale dell’equipaggiamento;
  • sorveglia la qualità della tecnica.
 
e) della rappresentanza
La FCTCP, quale istanza tecnica e quale organo operativo per i pompieri del Cantone Ticino:
  • assicura, tramite il proprio segretariato, la rappresentanza in seno alla Conferenza Svizzera degli Ispettori Pompieri (CSIP);
  • rappresenta, tramite il proprio segretariato e tramite i propri membri dei CD, i pompieri ticinesi in seno a tutte le conferenze, gruppi di lavoro, commissioni, ecc., a livello cantonale, federale e internazionale.
 
f) del controllo qualità

Il controllo qualità è effettuato in quattro ambiti specifici dell’attività federativa.

Nell’ambito dell’istruzione:
  • all’atto della presentazione del programma di istruzione, la FCTCP segnala al Dipartimento quali saranno i corsi controllati e seguiti e chi lo farà (ispettore);
  • al termine di ogni corso il comandante dello stesso dovrà preparare un breve rapporto nel quale saranno incluse le considerazioni dell’ispettore;
  • la FCTCP organizza periodicamente dei sopralluoghi per ispezionare lo svolgimento dei corsi regionali e interni e per visitare i corsi organizzati a livello nazionale;
  • alla fine di ogni anno, il Dipartimento può richiedere alla FCTCP un rapporto sullo stato dell’istruzione.
Nell’ambito della tecnica:
  • la FCTCP tiene sotto controllo, tramite il proprio segretariato (funzionario tecnico) e, se necessario, in collaborazione con il meccanico cantonale, lo stato dei veicoli e delle attrezzature cantonali in dotazione a tutti i corpi pompieri;
  • segnala situazioni e casi particolari;
  • alla fine di ogni anno, la FCTCP informa il Dipartimento sullo stato globale dell’equipaggiamento, dei veicoli e delle attrezzature in dotazione a tutti i corpi pompieri.
Nell’ambito degli interventi:
  • la FCTCP verifica i rapporti d’intervento dal punto di vista tecnico-tattico, controlla la correttezza del conteggio delle indennità per i militi e per l’impiego dei veicoli e delle attrezzature, tiene una statistica annuale degli interventi e trasmette i conteggi al Dipartimento per il versamento degli stessi;
  • la FCTCP può organizzare ed effettuare dei sopralluoghi e dei controlli tecnico-tattici durante gli interventi dei corpi pompieri.
Controllo qualità in generale:
  • Per conto del Dipartimento, la FCTCP può organizzare controlli e ispezioni nei seguenti ambiti: istruzione/esercitazione, interventistica, mezzi ed equipaggiamento e, più in generale, per tutto quanto attiene la prontezza d’intervento dei corpi pompieri.
 

 

EXTRANET AREA